GIOVANILI

I nostri Esordienti 2006 hanno partecipato nei giorni 1, 2 e 3 giugno al "16° Torneo Nazionale Minibasket di Bracciano" guidati dal loro istruttore Jacopo Vignaroli che, per l'occasione, è stato ottimamente supportato da Michele Roggi. I NOVA VERTA sono partiti venerdì mattina alla volta del Lazio in completa autonomia, quindi in assenza totale dei genitori che ringraziamo per la fiducia mostrata nei confronti della nostra società affidandoci completamente per 3 giorni i ragazzi, e arrivati nel pomeriggio hanno subito affrontato, nella tensostruttura di Manziana, due dei tre incontri utili a definire la classifica del girone di cui facevano parte. Primo match giocato con Roma Team Up e dopo una partenza al rallentatore i nostri bimbi hanno preso in mano l'incontro, grazie ad una difesa ai limiti della perfezione, aggiudicandosi la partita per 25 a 12. Subito a seguire è stata la volta del confronto con Athletic System San Giorgio a Cremano (Na) e anche questa volta la partenza non è stata di quelle da ricordare ma poi trovata la giusta attenzione è stato un monologo dei NOVA VERTA che hanno portato a casa la seconda vittoria per 74 a 19. Finita la prima giornata giornata e dopo il meritato riposo e divertimento della serata, e anche un po' di nottata, i piccoli SBA sono tornati in campo sabato mattina giocando contro Manziana (Rm). La prova amaranto è stata davvero ottima e i timori della vigilia, per una partita che ancora era determinante per la classifica finale del raggruppamento, sono stati cancellati dopo le prime azioni dei nostri che hanno chiuso poi vincendo, mostrando davvero un gran bel gioco e con tutti i bimbi protagonisti, per 82 a 14. Arrivati primi nel girone al pomeriggio ci ha atteso la semifinale valida per i piazzamenti finali dal 1° al 4° posto contro i padroni di casa del Bracciano, e i NOVA VERTA hanno dato chiara prova della propria determinazione entrando in campo, in un ambiente abbastanza caldo, e prendendo, ancora una volta grazie ad una solida prova corale, il comando delle operazioni. Al termine del primo tempo il tabellone segna +15 SBA, alla fine del terzo quarto siamo avanti di 20 poi, nell'ultima periodo, Bracciano accorcia fino al -13 ma, ritrovato il giusto equilibrio, i ragazzi di Vignaroli e Roggi fissano il punteggio finale sul 43 a 25 conquistando la finalissima contro San Paolo Ostiense Roma, tra l'altro campione uscente del torneo. Nell' atto conclusivo del torneo, giocato domenica mattina, gli amaranto partono leggermente contratti ma appena scrollatisi di dosso la normale tensione per una finale che vale la vittoria del trofeo iniziano a macinare gioco ed andare avanti nel punteggio. Primo quarto chiuso sul +7, secondo +10, terzo +13 poi nell'ultimo parziale i ragazzi del San Paolo si avvicinano fino al -7 ma i nostri respingono l'attacco allungando nuovamente e riportando il vantaggio in doppia cifra. Negli ultimi istanti gli SBA amministrano e, senza rischiare nulla, ottengono la vittoria della partita per 37 a 31, successo che logicamente vale anche la conquista del primo posto nel torneo che da il là ai festeggiamenti di tutti i nostri bimbi. Si ringrazia la Polisportiva Galli San Giovanni che ha permesso al proprio atleta Mattia Brogi di partecipare al Torneo insieme ai nostri ragazzi.
L'istruttore Vignaroli al termine ha così commentato : "Onestamente sono stati 3 giorni fantastici e credo la perfetta conclusione del percorso fatto in questi 3 anni insieme ai bimbi. Al di là del risultato ottenuto, che fa comunque certamente piacere, noi avevamo già vinto quando siamo partiti da Arezzo per Bracciano con la truppa composta esclusivamente da ragazzi ed istruttori a testimonianza dell' autonomia, responsabilità e collaborazione che il gruppo ed i suoi componenti hanno raggiunto. Voglio ringraziare i genitori per la fiducia che mi hanno dato nell'affidarmi i bimbi in questa occasione ma anche nelle tante altre che abbiamo vissuto in questi anni. Se abbiamo raggiunto tanti obiettivi il merito è anche loro che hanno interpretato il ruolo in ambito sportivo in maniera perfetta e sono sempre stati collaborativi risultando elementi di spinta per la crescita del gruppo e non di ostacolo e freno, come purtroppo a volte accade. Ringrazio anche Michele Roggi che in questi tre giorni è stato, per i ragazzi e per me, preziosissimo sia in campo che fuori e senza il quale le condizioni in cui abbiamo partecipato al torneo non sarebbero state le stesse. Il grazie più grande va però ai miei bimbi che mi hanno fatto provare emozioni incredibili durante questo lungo viaggio che abbiamo percorso insieme in questi 3 anni. La misura di quanto il rapporto sia stato intenso me lo sta dando la tanta tanta tanta fatica che faccio a metabolizzare l'idea del distacco con loro. Però finire un ciclo fa parte del gioco e quindi spero di essere stato in grado, al netto dei miei limiti, di dargli un po' di strumenti necessari ad affrontare le loro sfide future in campo e fuori. Non mi resta che fare loro un grosso in bocca al lupo per tutto ciò che li aspetta, che sono certo affronteranno sempre con il massimo dell'impegno e della determinazione."