GIOVANILI

Rosini Impianti SBA Arezzo-Montemurlo Basket 52-59
Parziali: 18/13;29/31;41/48
ROSINI IMPIANTI SBA: Scrocca 7, Marino, Doro 2, Borriello 2, Ghirotto, Rossi F. 2, Miotti 10, Parigi 5, Dalla Verde 7, Badiali 9, Rossi M.P. 6, Vecchio 2. All. Delia
Ultimo match stagionale per la ROSINI IMPIANTI u16 reg che, tra le mura amiche del palasport ESTRA, affronta il Montemurlo Basket in un incontro che per entrambe le squadre non ha particolare valore ai fini della classifica finale della seconda fase. Gli amaranto partono molto bene prendendo subito in mano le redini del gioco e, grazie soprattutto alla buona vena offensiva, chiudono il primo quarto avanti sul 18 a 13. Gli ospiti però, a partire dall'avvio del secondo periodo, dimostrano di non essere venuti ad Arezzo in gita ma bensì che hanno la ferma volontà di giocarsi l'incontro per portare a casa la vittoria finale. I fiorentini iniziano così un'importante rimonta che li porta negli spogliatoi, per la pausa lunga, avanti 31 a 29. La ripresa del gioco vede i ragazzi di coach Delia cercare di conquistare nuovamente il possesso dell'inerzia della partita, ma Montemurlo si oppone bene alla volontà SBA chiudendo al 30° minuto ancora in vantaggio per 48 a 41. Nell'ultimo parziale i ROSINI IMPIANTI tentano di riaprire il match ma i tentativi amaranto non portano gli effetti sperati, il quarto termina 11 pari, e così gli ospiti si aggiudicano la contesa per 59 a 52. I nostri ragazzi chiudono così l'anno con una sconfitta che comunque non intacca minimamente la stagione positiva che gli u16 reg hanno disputato, mostrando una buona crescita tecnica di squadra e soprattutto maturando nel corso dell'anno un solido spirito di gruppo.
Coach Delia al termine della partita ha tracciato un bilancio della stagione :"Termina una stagione in cui abbiamo giocato 28 partite, tra prima e seconda fase. Abbiamo richiesto ai ragazzi un grande impegno e loro hanno quasi sempre risposto presente. Tirando le somme non posso non essere contento del percorso fatto, dell'impegno messo da parte dei ragazzi e dei loro genitori. Penso di non sbagliare nel ringraziarli uno ad uno anche a nome della società. Il prossimo anno affronteranno il campionato u18 e spero proseguano con la crescita individuale intrapresa quest'anno e instaurino un legame più forte tra loro, come gruppo di ragazzi fuori dal campo e poi come squadra in campo".