COMUNICATI

Amen SBA Arezzo-Webkorner Sici Montevarchi 40-42
Parziali: 15-15; 19-22; 34-32
Amen: Bonanni ne, Cutini 9, Sturli ne, Gramaccia, Ratkovic ne, Ramirez 10, Bianchi 3, Liberto, Castelli, Giommetti 16, Provenzal 2, Gilardoni. All. Delia
Webkorner Sici: Batistini 7, Baldini ne, Caponi 4, Masini ne, Sereni T. 11, Neri, Sarri 4, Giuliana 2, Masciadri 6, Sereni F. ne, Malatesta 5, Bonciani 3. All. Venturi
Una partita tiratissima la gara 3 di semifinale PlayOff che come in gara 1 ha visto prevalere la Webkorner Sici Montevarchi con il punteggio di 42 a 40 capace di espugnare due volte il Palasport Estra e di guadagnarsi l’accesso alla finale Playoff. Per l’Amen un finale amaro di un campionato giocato sopra le righe, ma la Fides ha avuto il merito di controllare il ritmo della gara non permettendo agli amaranto di giocare in velocità ed in contropiede, armi che erano stati letali in gara 2. Fin dalle prime battute di gioco la tensione non aveva permesso alle due squadre di esprimersi al meglio, dopo dieci minuti di gioco il tabellone indicava 15 pari con medie al tiro non eccelse da entrambe le parti. Nel secondo quarto poi l’Amen fatica tantissimo in attacco mettendo a referto solamente 4 punti palesando difficoltà nella fluidità del gioco offensivo. All’intervallo lungo ospiti avanti 22-19, poi la SBA prova a cambiare ritmo ma ci riesce sol oper qualche azione toccando comunque 7 punti di vantaggio (32-25), gli ultimi possessi del terzo parziale però vedevano la Webkorner determinata a ricucire lo strappo e con una bomba di Batistini allo scadere riusciva ad andare sotto di sole due lunghezze all’ultimo mini intervallo (34-32). Si arrivava così ad un finale in volata, l’Amen continua a litigare con il canestro, alla fine le percentuali saranno 2/20 da tre punti e 6/14 ai liberi, troppo poco per mettere in difficoltà i valdarnesi. Un paio di palloni persi regalano ad una concentrata Webkorner il +5 (42-37), poi una tripla di Ramirez rimette in corsa la SBA che riesce a recuperare anche un prezioso rimbalzo ed avere l’ultimo possesso con 16 secondi da giocare. L’azione della SBA rispecchiava però l’andamento della gara, gli amaranto non riescono a trovare la conclusione e la Fides recupera il pallone che vale il successo ed il passaggio del turno. Logica la delusione della squadra amaranto a fine partita, ma l’applauso che un gremitissimo Palasport Estra ha tributato a Delia e la sua squadra sottolinea una stagione che è stata comunque positiva per l’Amen Scuola Basket Arezzo.