COMUNICATI

Meloria Basket 2000 Livorno – Amen Scuola Basket Arezzo 76-77
Parziali: 24-14; 45-35; 66-58
Meloria: Bargelli 25, Raffaelli, Marini 10, Melosi 15, Barsotti ne, Mottola ne, Bonciani 3, Innocenti 1, Pasquinelli 7, Niccolai 15. All. Angiolini
Amen: Cutini 25, Giommetti A., Gramaccia 8, Ramirez 21, Bianchi 6, Calzini ne, Liberto 9, Castelli, Giommetti R. 5, Provenzal 3, Gilardoni ne. All. Delia
L’Amen Scuola Basket Arezzo rimane a punteggio pieno in campionato riuscendo a strappare la vittoria a Livorno con il minimo scarto 77-76 al termine di una gara combattuta condotta per lunga parte dalla formazione di casa. La partenza degli amaranto era stato promettente, i ritmi di gioco imposti dalla squadra di coach Delia avevano trovato inizialmente impreparata Meloria, con il passare dei minuti però Melosi e Bargelli guidavano la propria squadra nel ribaltare l’inerzia del match sfruttando ben sette contropiedi nei primi dieci minuti di gioco che si chiudevano sul 24 a 14 per i padroni di casa. Nel secondo quarto il quintetto aretino non riesce ad arginare l’attacco avversario, concedendo tra l’altro per quattro volte situazioni di fallo e canestro che mantenevano la Meloria al comando nel punteggio (45-35 al 20’). Ad inizio ripresa l’Amen ha un sussulto che la riporta a -6 prima che Bargelli e Marini provassero a dare uno strappo importante alla gara, alcune amnesie difensive aretine facevano sprofondare a -14 (60-46) la SBA che aveva il merito però di non mollare e cominciare a ricucire lo svantaggio con due triple di Liberto nonostante sei punti finali di Niccolai (58-66 al 30’). L’ultimo quarto vede l’Amen cambiare registro in difesa, tenendo a soli due punti realizzati i livornesi nei primi cinque minuti, dando di fatto la svolta al match, punto dopo punto gli amaranto cominciano a mettere paura a Meloria che non ha più le certezze offensive della prima parte di gara, Cutini martella dalla media distanza approfittando anche dei problemi di falli di Niccolai, Ramirez lotta come un leone e la SBA trova cinque preziosissimi punti da Gramaccia che incanalano la gara verso un finale palpitante. Livorno segna solo dalla lunetta così Cutini prima con una tripla poi con un appoggio a nove secondi dalla fine firma il pareggio. Dopo il time out chiesto da coach Angiolini Bargelli, tenta una penetrazione con scarico, Ramirez è rapidissimo ad intercettare il pallone ed involarsi verso la metacampo offensiva prima di subire fallo sul terzo tempo a tre decimi dalla sirena finale. Dalla lunetta la guardia della SBA non trema firmando il 77-76 finale con il secondo libero sbagliato volontariamente per non concedere palla agli avversari. Un successo che sottolinea nuovamente il carattere dell’Amen SBA che vince in volata le prime due partite della stagione, sabato prossimo gli amaranto saranno di nuovo in trasferta questa volta sul campo del Dany Basket Quarrata, formazione che lo scorso anno scalzò proprio la SBA dal quarto posto nelle ultime giornate negando la possibilità agli aretini di disputare i PlayOff.